fbpx
5 Gennaio 2021

Giuseppe Tarantini: Ospedali sicuri e percorsi a prova di Covid

Nella seconda ondata della pandemia molti cittadini si stanno tenendo lontani dagli ospedali per paura del contagio, anche quanto sopraggiungono patologie cardiache potenzialmente letali. Questo perché nella prima ondata gli ospedali sono stati, purtroppo, luoghi di infezione e non solo di cura. Ma questi mesi sono serviti: si è capita la necessità di creare negli ospedali dei percorsi dedicati ai pazienti non-Covid, soprattutto quelli fragili. Da mesi e in tutta Italia sono quindi ormai presenti dei protocolli precisi e condivisi grazie ai quali pazienti fragili come quelli cardiaci o oncologici hanno percorsi differenziati in ospedale rispetto a quelli Covid. In questo modo si garantiscono pronto intervento, terapie efficaci e protezione dal contagio da Covid-19. Ne parliamo con il prof. Giuseppe Tarantini, Presidente GISE e Direttore Emodinamica e Cardiologia Interventistica dell’Azienda Ospedaliera dell’Università di Padova.

Video