fbpx
18 Dicembre 2020

Cosa fare in caso di sintomi sospetti

Cosa fare in presenza di sintomi cardiologici sospetti o nel caso di dubbi e necessità dei pazienti già in cura? Quando si può stare tranquilli, quando invece contattare il medico curante, quando il cardiologo, quando il 118? Come comportarsi se si è o si è entrati in contatto con una persona Covid+?  E se si è in attesa di un intervento cardiologico trans-catetere?

Sono tante le domande a cui il GISE ha risposto, sin dalla prima ondata di Covid, in primavera,  attraverso un documento redatto dal suo Comitato Editoriale Scientifico e pubblicato sulla pagina https://gise.it/iolochiedoalgise#. Risposte che non si sostituiscono a una valutazione clinica, ma si offrono come utile strumento di consultazione nella comunicazione col proprio medico curante e lo specialista di riferimento. Risposte che offrono uno sportello virtuale a disposizione di tutti i pazienti cardiologici.